mercoledì 17 dicembre 2014

GP IUTA 2014: sono gli ultimi che ci fanno arrivare primi

Per il secondo anno consecutivo il nostro gruppo sportivo si aggiudica il “Gran Prix IUTA di ultramaratona (strada e pista)”. Un bel risultato che conferma la forza dei Runners Bergamo nelle gare di ultramaratona. Il Gran Prix IUTA, fin dalla sua istituzione nel 2003, è sempre stato, per la vittoria finale del titolo per società, un testa a testa tra i Runners Bergamo e l'Atletica Villa De Sanctis di Roma. Solo nella prima edizione del 2003 la vittoria è andata all'Atletica AVIS Perugia, mentre in tutte le altre edizioni la vittoria è stata conquistata dai Runners Bergamo (2004, 2005, 2006, 2013, 2014) e dalla Villa de Sanctis (2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012). Per questo motivo desta particolare stupore l'ottavo posto ottenuto quest'anno dalla società romana, ma, non frequentando le gare di ultramaratona, non sono a conoscenza dei motivi di questa debacle. Stanchezza, problemi societari, anno sabbatico... spero solo di vedere, l'anno prossimo le maglie rosse degli amici romani nelle gare di ultramaratona e che quest'anno sia stato solo un anno di riposo... ok,visto che non corro le ultra, mi correggo … spero di vedere le fotografie degli amici romani nelle gare di ultramaratona.

lunedì 15 dicembre 2014

Reggio Emilia: la maratona delle piccole cose e dei grandi numeri!

Uffa, sempre più difficile scrivere un post sulla Maratona di Reggio Emilia, giunta ieri alla 19a edizione, senza cadere nelle solite banalità di tempi al chilometro, contenuto del pacco gara e cose simili. Sottolineare che sono stato sempre presente sotto il traguardo? Ok, fatto! Dire che è la maratona “provinciale” più amata dai corridori che la rendono più “nazionale” di molte che si ritengono tali? Scontato! (n.d.a. ho usato il termine provinciale non in termine riduttivo, anzi, qui ha un valore più che positivo!). Mentre correvo, come spesso accade, tenevo impegnata la mente pensando a cosa scrivere nel post, cercando di trovare qualche spunto che illumini la mia fantasia. L'unica cosa che avevo trovato era il titolo del post, “123... 19! 20? Speriamo...”, questo in riferimento al numero di pettorale, il 123 appunto, alle mie presenze, 19, e alla speranza di esserci il prossimo anno.

martedì 9 dicembre 2014

Quel puntino rosso in coda ad una lunga fila blu

Le strade di Bergamo Alta sono avvezze al passaggio di atleti. Sono molte infatti le manifestazioni che passano per le antiche vie della parte vecchia della Città. Il tratto lungo le Mura Venete (mura in procinto di diventare uno dei patrimoni dell'umanità sotto l'egida dell'UNESCO), via Gombito, che taglia la Cittadella in due, Piazza Vecchia con la Fontana del Contarini e sullo sfondo il Palazzo della Ragione offrono un biglietto da visita che dà lustro alle gare che transitano per questi luoghi. Poteva forse un gruppo sportivo, anzi il gruppo sportivo più rappresentativo di questa città (1 atleta su 8, tesserato a Bergamo, ne fa parte), i Runners Bergamo, lasciarsi sfuggire l'occasione per passare “compatto e ben allineato” di qua? Certo che no! L'occasione è stata l'annuale sgambata prenatalizia del gruppo. Questa corsa che non possiamo certo definire gara è l'occasione per “conoscersi e farsi conoscere”, oltre che per scambiarsi gli auguri natalizi … ed adempiere alle procedure burocratiche legate al tesseramento.

lunedì 8 dicembre 2014

Le chiacchiere accorciano i chilometri?

Ieri abbiamo corso a Brembate Sopra e per una volta il nome del paese non viene legato ai tragici fatti di qualche anno fa. Era in programma la non competitiva denominata “Corriamo insieme con Papa Giovanni XXIII”, organizzata dalla Pro Loco Brembate. Per la verità non ho capito bene il nesso che collega il nome della manifestazione col Papa bergamasco; unico collegamento è la relativa vicinanza di Brembate con il paese natale di Papa Giovanni.
Ieri la giornata era bigia e piovosa, anche se la pioggia che cadeva fine non dava molto fastidio; in compenso la temperatura era accettabile, anche in considerazione del mese in cui siamo. Giunti sul luogo della manifestazione di buon'ora, abbiamo incontrato Giulio, con il quale abbiamo corso tutta la gara, cosa alquanto insolita ultimamente, sia perché non abbiamo molte occasione di incontro, sia perché ormai il “quasi pensionato” risulta essere ancora abbastanza veloce (almeno per me).

venerdì 5 dicembre 2014

La lucida follia di Serge, Battista e Lucio

La sanità mentale necessita della follia per la propria stessa sopravvivenza e in condizioni normali chi è sano di mente cerca di conseguenza di procurarsi forme temporanee delle sue più piacevoli manifestazioni...” (A. C. Grayling, La ragione delle cose)
Personalmente credo che questa frase chiarisca da subito il significato positivo che intendo dare al titolo e toglie fin da subito valore all'esclamazione che molti di voi - di certo quelli che meno conoscono il mondo dell'ultramaratona - pronunciano , leggendo le imprese dei tre personaggi: “Sono tutti matti...”.
Chi segue questo blog avrà di certo letto alcuni post che ho scritto, prima seguendo l'impresa di Battista e negli ultimi mesi quella di Lucio. In questo post voglio analizzare le imprese dei tre ultramaratoneti, confrontando i dati di ognuno per i loro 100 giorni di corsa. Naturalmente questo piccolo studio non ha nessun valore scientifico e, come già detto commentando i dati relativi a Lucio, è solo un gioco.

lunedì 1 dicembre 2014

Un nuovo pastore per vecchie pecore...

… nere, naturalmente! Sintetizzata in due parole la didascalia della foto (principale) e il titolo del post, niente male! Forse la foto con il nuovo Presidente dei Runners Bergamo e le due pecorelle nere non ci sarebbe stata se Virgilio non avesse visto le magliette degli atleti del “Gregge Ribelle”, il gruppo podistico di Siena che riunisce un bel gregge di pecore sia bianche che nere. “Vuoi vedere che queste mie pecore magari transumano a Siena? Io so che laggiù i pascoli sono migliori...”. Questo il recondito pensiero del novello Pastore. Perdere il gruppo delle Pecore Nere sarebbe un duro colpo per i Runners Bergamo, più di molti abbandoni recenti. Eh, sì, infatti ieri alla 31a edizione della FirenzeMarathon era presente ben il 75% degli effettivi!

giovedì 27 novembre 2014

Fidal Master Tour 2014: vincono i Runners Bergamo

Si è concluso a Bolgare, con l'ottava edizione del “Cross del Bottone”, il Fidal Master Tour edizione 2014, con l'affermazione come società sportiva dei Runners Bergamo. Il trofeo prevede gare in molte discipline (pista, montagna, strada, mezza maratona e cross), perciò la società vincitrice ha dimostrato di sapersi esprimere al meglio in tutte le specialità. La seconda società classificata (Atletica Valle Brembana) ha tentato fino all'ultimo di contendere il titolo ai Runners Bergamo; alla fine solo poche decine di punti dividono le due società. I Runners Bergamo, viste le caratteristiche degli atleti che ne fanno parte, sono un po' svantaggiati nelle gare inserite nel circuito; infatti non vi sono gare con distanze superiori alla mezza maratona.

mercoledì 26 novembre 2014

Pensieri a spasso di un Vecchio Bradipo

Domenica scorsa nessuna gara competitiva, nessuna camminata non competitiva e neppure una bella passeggiata in compagnia di Rossana e quindi nessun post. Non solo si abbandonano le buone abitudini domenicali, seppur passando da gare competitive alle camminate meno impegnative...uhmm, visto il passo tenuto nei due tipi di gara, sempre lo stesso per me, potrei dire: da gare con pettorale a gare senza pettorale, ma anche la consuetudine del post, per questo motivo, è venuta meno. Le numerosissime lettere ricevute in Redazione mi sono valse una bella strigliata dal capo redattore del blog, il quale mi ha imposto di scrivere un post.
Per non perdere il “posto”, quindi, sono costretto a scrivere il “post”!
Già, ma di cosa parlo, quale potrebbe essere l'argomento del post?
Beh, vediamo se questo può andare.
Domenica era previsto per il Black Sheep Running Team il ritrovo a Osio per un ultimo allenamento, in previsione della Maratona di Firenze.

domenica 16 novembre 2014

La Pecorella, la Pecora Nera ed il... Caprone

Rieccomi in gara! Già questa potrebbe essere una notizia; infatti, dopo tre settimane di forzato riposo per infortunio (contrattura ai gemelli), mi ritrovo in gara e non in una semplice corsa domenicale, ma in una competitiva, più precisamente l'ottava edizione della “Maratonina Città di Crema”. Decisione non facile prendere il via, almeno fino a ieri. Pioggia incessante e battente per tutta la giornata di sabato, dolore ancora presente nel polpaccio seppure di minore intensità e,. visto che non mi faccio mancare nulla, pure un bel mal di gola! Con un po' di buon senso stamattina avrei dovuto rimanere al caldo sotto le coperte, ma si sa la passione molte volte è più forte del buon senso e quindi eccomi qui. Per fortuna oggi il tempo è stato l'opposto di ieri: una bella giornata autunnale ha accolto i circa duemila partecipanti alla maratonina ed alla quinta edizione della “Marian Ten”, una dieci chilometri non competitiva, ma che ha gratificato i partecipanti con un risultato cronometrato.

martedì 11 novembre 2014

Sunday & Remembrance day

L'argomento di questo post è esattamente l'opposto di quanto si prefigge il blog. Qui non si parla di corsa e neppure di cammino: l'argomento è fermarsi, stare immobili per due minuti e questo non riguarda una sola persona, ma un'intera nazione. La Gran Bretagna, tutta, oggi si è fermata, alle 11.00 per due minuti. L'undici novembre del 1918 è stato firmato l'armistizio che ha messo fine alla prima guerra mondiale per la Gran Bretagna, l'equivalente del nostro 4 novembre. Quello che è profondamente diverso sono le cerimonie che contraddistinguono i due eventi. In Italia il 4 novembre è l'occasione per parate e sfilate, dove la partecipazione è limitata ed i partecipanti sono in gran parte militari o ex militari. La cerimonia si limita alla deposizione di una corona di alloro su qualche monumento ai caduti più importanti, qualche parola di circostanza e tutto finisce qui. Forse è un retaggio del ventennio che ha sempre celebrato con retorica questa data.